MASTER di II livello
"La lingua del diritto"

Comprensione, elaborazione e applicazioni professionali


Il Master prevede un massimo di 20 partecipanti; in caso di un numero superiore di candidature, l'ammissione sar effettuata secondo criteri di merito, in base al voto di laurea e a un colloquio, che terrà conto anche dell’eventuale carriera professionale pregressa e delle motivazioni del candidato.

La quota di iscrizione è 3.600 euro.

Sono previste borse di studio a totale copertura dei costi di iscrizione. 
» Criteri per l'assegnazione delle borse di studio

» Pubblicazione Graduatorie immatricolazioni e borse a.a. 2018-19

Le attività didattiche si svolgeranno presso il Collegio Ghislieri, nel centro storico di Pavia. Il collegio opera sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

Gli allievi che lo desiderano possono pernottare a Pavia presso Palazzo Vistarino, residenza nobiliare affacciata sul fiume, oggi sede della Fondazione universitaria Alma Mater Ticinensis.

Durante il tirocinio presso il Senato, gli allievi che lo desiderano potranno pernottare presso la Casa dell'Aviatore, Circolo Ufficiali dell'Aeronautica Militare, in regime di Convenzione con il Senato della Repubblica.

Le borse di studio sono finanziate dal Senato della Repubblica, dal CNR e dall'Ordine degli Avvocati di Pavia.


Leggi chiare, contratti con clausole non ambigue, atti della pubblica Amministrazione comprensibili: il diritto ha bisogno di un linguaggio appropriato e di professionisti della scrittura.

È un ambito su cui Università e Istituzioni hanno deciso di investire sapere ed esperienza in modo nuovo e originale, per promuovere un’offerta formativa di alta qualità culturale e al tempo stesso fortemente professionalizzante.

L’obiettivo del Master è di formare esperti di scrittura giuridica in possesso sia di solide competenze in materia giuridica e di linguistica applicata al diritto sia di adeguati strumenti e tecniche redazionali, che consentano di acquisire consapevolezza, chiarezza e precisione nella redazione e revisione di testi giuridici pubblici e privati.

Il percorso didattico culminerà in un tirocinio formativo presso il Senato della Repubblica, nel corso del quale gli iscritti parteciperanno alle attività degli Uffici a supporto dei lavori parlamentari, affiancheranno i funzionari nella stesura e revisione degli atti normativi, e seguiranno tutte le fasi dell'iter legislativo e dell’esame degli atti dell’Unione europea


Il Master, di II livello, rivolto principalmente a laureati in discipline giuridiche, umanistiche, politico-sociali ed economiche, sviluppa e rafforza professionalità utili per:

- partecipazione a concorsi presso organi costituzionali e amministrazioni pubbliche;

- accesso alle libere professioni e ad attività lavorative pubbliche e private: gruppi parlamentari e consiliari, associazioni di categoria e sindacati, imprese, centri di ricerca e società di consulenza per le pubbliche amministrazioni.

Il Master offre alta qualificazione e ottimo aggiornamento professionale per:

- dirigenti e funzionari di amministrazioni pubbliche statali, regionali e comunali;

- dirigenti e funzionari delle istituzioni dell'Unione europea;

- dirigenti e funzionari di aziende, associazioni di categoria e sindacati;

- dipendenti e collaboratori di gruppi parlamentari e consiliari;

- assistenti di parlamentari e di consiglieri regionali;

- traduttori, interpreti e revisori di testi in ambito giuridico;

- avvocati, notai, commercialisti, consulenti del lavoro, giuristi d'impresa;

- consulenti di società informatiche nel settore giuridico.

L’offerta formativa, contrassegnata da un taglio spiccatamente interdisciplinare, con compresenza di discipline giuridiche, di analisi linguistica, filosofica, storico-politica e neuroscientifica, è così articolata:

- un periodo di formazione all’Università di Pavia scandito in 5 moduli, tutti suddivisi in didattica frontale e laboratori, per un totale di 336 ore;

- un tirocinio formativo presso il Senato della Repubblica.

Le attività di formazione sono svolte da professori dell'Università di Pavia e di altri Atenei; da consiglieri parlamentari del Senato della Repubblica; da ricercatori del CNR; da dirigenti e funzionari di istituzioni italiane (Governo, Accademia della Crusca) ed europee (Parlamento e Consiglio dell’Unione Europea) e da esperti altamente qualificati.

Le lezioni sono concentrate in una settimana al mese, da novembre 2018 a maggio 2019. Ai partecipanti che abbiano svolto con profitto le attività verrà rilasciato il diploma del Master.